IL NUOVO MARCHIO JUVE FA SCHIFO“: questo è uno dei commenti più gentili che circola in rete. Un vero vespaio con pareri estremamente discordanti, opposti nella maggioranza dei casi. Ma non c’è da stupirsi.
Esattamente come c’è a chi piace un colore e chi lo odia, c’è a chi piace un alimento e chi invece non lo sopporta o addirittura ne è allergico, alla stessa maniera un marchio deve essere per quanti più possibile ma non può essere per tutti. È proprio per questo motivo che il marchio per essere universale e duraturo deve tendere ad essere un simbolo .
Juventus Zebra Marchio Nuovo
Il restyling di un marchio è molto più difficile che progettare un marchio ex novo per molte ragioni: il motivo principale è che un nuovo marchio deve ancora conquistare i suoi fedelissimi. Quando invece aggiorni un marchio esistente ti trovi a dover fare accettare la nuova veste a chi ama già quel marchio e non ha nessuna voglia di cambiarlo.
L’uomo è un animale pigro e non ha in genere la voglia di cambiare le proprie abitudini.
Portate l’esperienza nel campo della moda: Alcune cose che sono estremamente estrose e di tendenza (es. pantaloni a zampa d’elefante) hanno vita breve mentre delle altre un po più generiche e rigorose (es. tubino nero) durano molto di più nel tempo attraversando gusti e tendenze.
_
Trasferite tutta questa premessa sul “campo di calcio”, per molti versi è assimilabile a tutti gli effetti ad una religione, tanto che spesso non a caso si parla di “fede” calcistica. Cambiare le abitudini a tutta la schiera dei propri fedeli è comunque una impresa notevole. E come premesso, non si potrà mai incontrare i gusti di tutti.
Juve nuovo marchio costruzione
Il punto è proprio questo: un marchio non deve essere giudicato attraverso il solo parametro del gusto personale.
Le regole per valutare la progettazione di un buon marchio le trovate nella nostra Guida in Homepage. Chi ha progettato il nuovo marchio della Juventus, la Interbrand, ovviamente porterà acqua al suo mulino. Esattamente come chi nella dirigenza Juventina ha deciso che era il momento di aggiornare l’immagine istituzionale.
_
L’invito è di non entrare in quest’ordine di idee, altrimenti si rischia nuovamente di usare solo il gusto personale come parametro di giudizio e nelle opinioni si sa, gli italiani sono tutti allenatori della nazionale!
_
La breve analisi che segue è semplicemente una analisi tecnica ovvero quello che ogni imprenditore dovrebbe essere capace di fare per giudicare il lavoro sul proprio Brand.
Vediamo I punti principali che [settore: calcio | brand: Juventus] sono assolutamente da monitorare e verificare:
nuovo logo juventus confronto
*questo ultimo NO su “immediatezza illustrativa” è un bene non un male: quando un marchio è troppo esplicito, troppo banale, stanca molto prima e dura molto meno nel tempo.
Con questo nuovo simbolo la Juventus avrà sicuramente un fiato lunghissimo.
_
Riassumendo quindi tutte le caratteristiche in questa tabella vediamo che i punti a favore del nuovo restyling sono tanti.
Crediamo quindi che la scelta coraggiosa di un rebranding in questo caso sia più che positiva anche perché e stata già di per sè una occasione mediatica importante [vedi tutti gli articoli e i commenti che ci sono in rete].
Applicazioni nuovo marchio Juventus
_
Pur non conoscendo i piani dell’azienda Juventus, crediamo che il nuovo stile apra decisamente le porte ad una estensione di linea importante con numerosi  prodotti marchiati con il nuovo simbolo che sicuramente cresceranno sia come numero che come tipologia, ampliando il business ed il Valore (monetario) del marchio. Ed il valore economico di qualsiasi impresa è lo scopo stesso del fare impresa… a partire dal Marchio.